Riteniamo opportuno ribadire alcuni punti fondamentali in merito a cosa è bene sapere per affrontare un lutto e il funerale in caso di decesso da Covid-19, evidenziati anche dall’A.T.I.F., l’unica associazione di imprese funebri che opera esclusivamente nell’interesse dei cittadini e delle agenzie di Torino, a cui il nostro Gruppo è associato:

  • la legge proibisce alle imprese di svolgere la propria attività all’interno di obitori, ospedali, RSA, cimiteri e crematori;
  • è un diritto della famiglia scegliere liberamente l’impresa a cui affidare l’incarico per le esequie;
  • se il personale ospedaliero o di una RSA consiglia un’impresa commette un illecito che deve essere segnalato alla direzione sanitaria e alle autorità competenti;
  • l’impresa di onoranze funebri, su richiesta, può fornire un preventivo dettagliato di spesa. A tal proposito, suggeriamo di fissare un appuntamento con un incaricato e di non chiedere il preventivo telefonicamente: in questo modo sarà possibile vedere e valutare insieme al titolare o all’addetto dell’azienda le forniture e i servizi proposti, chiarire qualunque dubbio e sicuramente avere un quadro più completo dell’organizzazione del funerale.

In caso di decesso da coronavirus lo svolgimento delle esequie è soggetto al rispetto delle misure adottate dal Governo, che variano a seconda del colore della zona di appartenenza.

L’impresa di onoranze funebri cui ci si affida deve occuparsi del disbrigo di tutte le pratiche necessarie, sollevando la famiglia da qualunque incombenza burocratica e seguendola passo passo nella preparazione del funerale. Gli operatori dell’impresa funebre, inoltre, devono adottare dispositivi di protezione individuale.

Se il decesso da Covid-19 avviene in ospedale o in una RSA, la salma, non potendo essere vestita, viene avvolta in un telo igienizzante da parte del personale della struttura. Il giorno stesso del funerale è concesso solo un ultimo saluto, a feretro chiuso, a un numero ristretto di familiari, senza assembramenti, rispettando le norme di distanziamento tra le persone e sempre indossando la mascherina.

Non è concessa la vestizione della salma nemmeno in caso di decesso da coronavirus in abitazione. Il feretro viene chiuso appena possibile, dopo aver ottenuto la necessaria documentazione.

La celebrazione del rito religioso durante il funerale in caso di decesso da Covid-19, così come la recita del S.Rosario, sono vincolati al colore della zona in cui si vive.

Sono invece sempre garantiti, all’arrivo al cimitero, la benedizione all’ingresso e il corteo funebre così come la cerimonia del commiato, in caso di cremazione, sempre mantenendo la distanza di sicurezza e l’uso della mascherina.

Per quanto riguarda la forma delle esequie in caso di decesso da coronavirus, sono consentite tutte le tipologie di funerale: cremazione, tumulazione in tomba, tumulazione in loculo e inumazione.

Come Gruppo La Fenice ci occupiamo direttamente di tutto ciò che occorre fare per organizzare in modo corretto un funerale in caso decesso da Covid-19. Per eventuali chiarimenti ci trovi a Torino in corso Siracusa 148/A (quartiere S.Rita), in via Cesare Pavese 4/B (quartiere Mirafiori), in via Gian Domenico Cassini 22/I (quartiere Crocetta) e a Rivoli nel Piazzale Cimitero.

Numero Verde 🕻 800-102850

Open chat